La mia parentesi di 2 anni lavorati in Piemonte ha arricchito le mie conoscenze di ingredienti già da giovane. Prima di tutto ho cominciato a conoscere il mondo del vino, da me mai affrontato… dai produttori di vari Barolo, Barbaresco, Nebbiolo, Dolcetto, per arrivare poi ai tartufi d’Alba, la zona del Rabajà, le nocciole piemontesi, la carne fassona, il bue Grasso di Carrù… e un ricordo inesauribile i grandi aceti dello Chef Cesare Giaccone.